PerCorsi di Filosofia del Sé
LA FILOSOFIA DEL SE’ COME CURA DELL’ANIMA

LA PALESTRA DELL’ANIMA
INCONTRI DI GRUPPO
per l’autoconoscenza e l’Individuazione

I “Gruppi di Filosofia di Sé, indagine sull’Inconscio, l’Autoconoscenza e l’Individuazione” sono occasioni di incontro e confronto sui problemi, le dinamiche, i motivi e le tematiche dell’esistenza; finalizzati ad agevolare la conoscenza di Sé e delle realtà che viviamo, sono uno spazio di maturazione e consapevolezza,
una vera e propria “Palestra dell’Anima”

Gli incontri di gruppo, oltre che parte integrante della formazione per “filosofi analisti”, sono aperti a chiunque interessato – anche del tutto indipendentemente dal titolo di studio o dal proprio percorso esperienziale – all’analisi e all’approfondimento delle tematiche esistenziali e alla ricerca di soluzioni ai propri problemi; hanno una durata di due ore ciascuno e si svolgono continuativamente (da Settembre a Giugno) con cadenza quindicinale (con possibilità di frequenza libera, a seconda delle proprie esigenze e con la sola condizione di svolgere anche un colloquio individuale mensile di almeno un’ora)

I gruppi si svolgono nei giorni di Martedì, (o Giovedì o Venerdì) dalle ore 18 alle ore 20 (19-21)

Per ulteriori informazioni e ISCRIVERSI

* * *

 Plátōn Istituto per la Filosofia Terapeutica

Sofiaterapia

 “Esiste, vi assicuro, una pratica medica per l’Anima: si tratta della Filosofia”
Marco Tullio Cicerone, lezioni d’amore, IV libro delle “Discussioni Tuscolane”

 

Conversazioni di Cura e Terapia Filosofica

Incontri Settimanali
Via Maggio, 1 – Firenze

LE ISCRIZIONI SONO SEMPRE APERTE

 

per la formazione del FILOSOFO TERAPEUTA

Il percorso di formazione, demandato alla Scuola Master Internazionale di Studi sull’Anima, dopo i primi tre anni svolti con la metodologia diddattica della “Formazione concentrata”, o con frequenza settimanale regolare, prevede almeno una ulteriore annualità piena e comunque fino al riconoscimento del didatta

Ambulatorio Filosofico

progetto di PRATICA E CURA FILOSOFICA
Modalità e strumenti di intervento per la cura e la terapia dei problemi esistenziali

Come nasce, funziona e su cosa si fonda l’approccio filosofico terapeutico: risposte efficaci attraverso la presa di coscienza ed azioni conseguenti, il più possibile in termini brevi, – le terapie sono urgenze – (e quindi anche molto diversamente dai lunghi trattamenti della Psicoterapie analitiche) alle domande esistenziali che provocano disagio e sofferenza, cercando ed individuando soluzioni pratiche ai conflitti che provocano dolore, ai problemi, alle situazioni di crisi; la Filosofia del Sé, come ambito e disciplina di pratica, cura e (solo nei casi di sofferenza) terapia filosofica, si muove alla ricerca delle Idee appropriate (che risolvono i problemi e le situazioni di crisi, disagio, sofferenza), dei Per-ché (a quale scopo e a causa di che cosa succedono le cose), verso la comprensione del senso e dei significati delle proprie vicende, dei “pensieri che curano”.

 “La Terapia filosofica come terapia della presa di coscienza” La Filosofia, come dice il termine stesso, cerca Sofia, la Sapienza; senza dubbio alcuno allora anche la Psicoanalisi è un eccellente metodo filosofico, equivale a fare (praticare) Filosofia di Sé e delle cose, visto che l’indagine dell’In-Conscio (non-conscio), fondamento stesso della Psicoanalisi, serve proprio a cercare la Coscienza (andare nel buio a cercare la luce, in una cosa per cercare il suo opposto) e trovare soluzioni ai problemi attraverso questa; l’indagine dell’Inconscio, su cui si basa la Psicoanalisi e l’idea stessa di In-conscio, formulata dai filosofi tedeschi (E. von Hartmann, “La filosofia dell’Inconscio”, 1869) già prima di Freud eppoi da questo mutuata, sono finalizzate e protese all’ampliamento della coscienza, alla ricerca della Sapienza di Sè e del mondo, proprio lo stesso fine e il fine stesso della Filosofia. Del resto le terapie attraverso la presa di coscienza, indagando l’in-conscio, matrice e fonte della coscienza, con il suo linguaggio simbolico, semiotico, mitico, oltre che razionale, sono evidentemente e per eccellenza terapie filosofiche.

 COMUNITA’ INTERNAZIONALE DI SOFIATERAPIA

“Quanto alla divina follia ne abbiamo distinto quattro forme, a ciascuna delle quali è preposta una divinità: Apollo per la follia profetica, Dioniso per la follia iniziatica, le Muse per la follia poetica, mentre la quarta, la più eccelsa, è sotto l’influsso di Afrodite e di Amore.” Platone (Fedro)

 “caro Pan, e tutti voi altri dei che siete in questo luogo. Concedetemi di diventare bello dentro. E che tutte le cose che ho di fuori, siano in accordo con quelli interiori. Che possa considerare ricco il saggio. E che possa avere una quantità di oro quanta nessun altro potrebbe nè prendere e nè portare con sè, se non il temperante.” Platone

“O caro Pan, e tutti voi altri Dei che siete in questo luogo. Concedetemi di diventare bello dentro. E che tutte le cose che ho di fuori, siano in accordo con quelle interiori. Che possa considerare ricco il saggio. E che possa avere una quantità di oro quanta nessun altro potrebbe nè prendere e nè portare con sè, se non il temperante.” Platone